Il Milan ci prova ma non va oltre il pari | E’ solo 1-1 a San Siro

condividi su

I rossoneri vanno in svantaggio dopo pochi minuti ma nel secondo tempo rialzano la testa e pareggiano al 60′ ma non riescono a fare di più e adesso le speranze di qualificazione si riducono sempre più

 

Sergio Conceicao conferma l’11 che ha battuto i rossoneri due settimane fa mentre tra i ranghi del Milan tornano Theo Hernandez e Brahim Dia, assenti nel match di Oporto. I rossoneri sono chiamati alla vittoria obbligatoria per sperare ancora in un posto agli ottavi di Champions League mentre il Porto, in caso di sconfitta, sarebbe ancora in corsa

 

IL RACCONTO DELLA PARTITA

Pronti via e subito pericolosi i portoghesi soprattutto nel recupero del pallone e nei contropiedi ma i padroni di casa non subiscono particolari pericoli e attaccano sfruttando le galoppate di Theo Hernandez e Leao. A sorpresa al 6′ passano in vantaggio gli ospiti: Grujic recupera palla senza fallo secondo l’arbitro e serve Luiz Diaz che solo davanti alla porta segna l’1-0 come accaduto all’andata. 

Il Milan cerca di reagire allo shock del gol subito a pochi minuti dall’inizio ma non si fa prendere dalla frenesia, ripartendo lentamente dalla difesa e cercando di arrivare al tiro in porta con manovre palla al piede. I rossoneri però sembrano non essersi ripresi del tutto e sbagliano molti palloni senza riuscire ad impensierire la porta difesa da Diogo Costa

Alla mezz’ora esce di nuovo il Porto ed il Milan sembra irriconoscibile concedendo molto nonostante siano i rossoneri in svantaggio ed è Tatarusanu il protagonista salvando i suoi in più occasioni con grandi parate. Grandi proteste verso il direttore di gara per decisioni dubbie secondo i rossoneri; oltre le proteste dei giocatori protesta anche mister Pioli, e l’arbitro lo sanziona con un giallo

Partita sempre più equilibrata e che il Porto tenta di portare a casa difendendosi e attaccando in contropiede, l’arbitro fischia la fine del primo tempo e le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di 0-1

2° TEMPO

Nella seconda frazione il Milan parte forte ma non riesce subito a sfondare la difesa portoghese. Al 60′, su una punizione tirata sulla barriera, Giroud tira sulla ribatutta e sulla seconda deviazione Kalulu corre e colpisce la palla che stava per andare fuori. Mbemba devia erroneamente nella sua porta e causa il gol dell’1-1

Adesso i rossoneri sfruttano la grinta dopo il gol e la spinta del pubblico di casa e crea diverse occasioni per andare addirittura subito in vantaggio. Dopo dieci minuti di dominio Milan il gol non arriva e la partita si riaddormenta temporaneamente. All’83’ Theo Hernandez viene servito in profondità e passa il pallone a Ibrahimovic che segna il 2-1 ma sfortunatamente il guardalinee alza la bandierina per segnalare il fuorigioco dell’esterno francese del Milan

Continua l’arrembaggio del Milan ma dopo i tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della partita, il Porto esce con 4 punti dalle due sfide con i rossoneri e continua la corsa agli ottavi, il Milan deve sperare in una vittoria del Liverpool o pareggio per coltivare ancora il sogno ottavi

 

UOMO PARTITA DELIVER: SANDRO TONALI

Ancora lui, il centrocampista ex Brescia offre un’altra grande prestazione e spegne le critiche dello scorso anno sul campo. Oggi bravo sia nella costruzione sia nell’interdizione, dimostrando al Milan di aver fatto la scelta giusta nell’acquistarlo a titolo definitivo

 

Marcatori: Luiz Diaz 6′ (POR), Mbemba 61′ (AU) (MIL)

 

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Giroud; All. Pioli

PORTO (4-4-2): Diogo Costa; Joao Mario, Pepe, Mbemba, Zaidu; Otavio, Grujic, Sergio Oliveira, Evanilson; Luís Díaz, Taremi; All. Conceicao

 

condividi su

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *