Inter, con il Tucu si balla il tango

condividi su

I nerazzurri chiudono la trattativa per Joaquin Correa che firmerà un contratto fino al 2025 a 3.5 milioni l’ anno.

Motivi e cifre che hanno reso Correa nerazzurro

La valutazione iniziale di Correa si aggirava sui 40 milioni di euro e il presidente Lotito sembrava non volersi smuovere dalle sue richieste. Tuttavia la scarsa funzionalità del giocatore al 4-3-3 di Sarri e la forte volontà dell’ Inter di portarlo al Milano hanno fatto la differenza per abbassare le pretese del patron biancoceleste. Altro fattore importante è stata la volontà del giocatore, che voleva a tutti i costi far parte della rosa nerazzurra e ritrovare Simone Inzaghi che più di tutti ha contribuito al suo exploit. Il Tucu arriva in prestito per un anno con obbligo di riscatto fissato a 31 milioni di euro, bonus compresi.

 

Destino nerazzurro

Joaquin Correa e l’ Inter, due storie destinate ad intrecciarsi : già nel 2012 l’ argentino disputò un provino di due settimane con i nerazzurri. Il Tucu ai tempi aveva appena 18 anni e militava nell’ Estudiantes ma l’ offerta di 7 milioni di euro da parte del club meneghino non evitò il muro degli argentini. Qualche anno dopo l’ attaccante approda comunque in Italia alla Samp , poi la parentesi al Siviglia e infine l’ esperienza alla Lazio, durante la quale il talentuoso argentino esplode definitivamente e ottiene la convocazione in Nazionale . Proprio nell’ Albiceleste poco più di un mese fa ha vinto la Copa America con un certo Lautaro Martinez, da oggi suo compagno di reparto anche in maglia nerazzurra. Un attacco che balla il tango e che parla sudamericano quello nerazzurro di cui fanno parte infatti anche Alexis Sanchez ed il baby Satriano. Il Tucu è stato preferito al gallo Belotti che sarebbe costato anche 10 milioni in meno, ma Simone Inzaghi è stato decisivo nella scelta e finalmente riabbraccerà il giocatore che ha allenato nelle ultime tre stagioni alla Lazio.  Correa arriverà in giornata a Milano , prenderà parte all’ allenamento di domani e chissà magari lo vedremo già in campo venerdì sera contro il Verona .

 

FOTO: Account twitter sportlive

condividi su

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *