Juve corsara in Russia: 0-1, terza vittoria e primo posto nel girone

condividi su

Terzo successo per i bianconeri in Champions e sesta vittoria consecutiva con un solo gol di scarto in vero stile allegriano

 

Ospite a San Pietroburgo, la Juventus di Massimiliano Allegri punta alla sesta vittoria consecutiva tra campionato e coppe, oltre mantenere il punteggio pieno nel girone di Champions. Un trionfo vorrebbe dire la quasi certezza della qualificazione agli ottavi di Champions

IL RACCONTO DELLA PARTITA

Inizio partita molto tattico in cui nessuna delle due squadre sembra prevalere sull’altra e regna l’incertezza e l’equilibrio sia sul possesso sia sui tiri nello specchio

Basta poco tempo ai bianconeri per creare qualche pericolo alla difesa russa, che però riparte bene in contropiede sfruttando le galoppate di Claudinho e l’ex Barca Malcolm. Si rintana dietro lo Zenit che attende le giocate dei bianconeri, i quali dominano il possesso palla ma sbagliano spesso i passaggi chiave, non riuscendo a concludere nello specchio in più occasioni

Parte forte la compagine ospite nel secondo tempo, che va vicina al gol con Mckennie servito da un filtrante illuminante di Morata ma l’americano sbaglia a tu per tu col portiere Kritsyuk

Il secondo tempo continua come la seconda parte del primo, con il continuo assedio juventino che sbattono però contro il muro russo dello Zenit. All’85’ quando la partita sembra indirizzata verso le reti bianche è il subentrato Kulusevski a decidere il match con un incornata che colpisce il palo e beffa il portiere 

 

UOMO PARTITA DELIVER: DEJAN KULUSEVSKI

In una partita con poche emozioni l’uomo partita non può che essere colui che ha deciso il match: Kulusevski ha dimostrato di essere sempre pronto e poter subentrare e dare il suo contributo. Oggi lo svedese ha ripagato la fiducia del mister con una buona prestazione ed il gol vittoria

 

Marcatori: 86′ Kulusevski (JUV)

 

ZENIT (5-4-1): Kritsyuk; Karavaev, Lovren, Chistyakov, Rakitskiy, Douglas Santos; Malcom, Barrios, Wendel, Claudinho; Dzyuba

JUVE (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Bentancur; Chiesa, Morata, Bernardeschi.

 

Foto: Il BiancoNero.com

condividi su

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *