Milan, tra vecchie fiamme e “mister x”.

condividi su

Il mercato del Milan dopo una pausa di riflessione da parte dei dirigenti rossoneri sembra essere rientrato nel vivo, infatti Maldini e Massara lavorano per regalare al più presto a Stefano Pioli una rosa pronta per affrontare al meglio la stagione che ormai è alle porte.

SITUAZIONE FLORENZI

La trattativa tra Milan e Roma è ormai ai dettagli, i rossoneri sono riusciti a strappare il diritto di riscatto dopo un lungo tira e molla da parte della Roma che voleva garantito l’obbligo anziché il diritto, il giocatore è già da ieri in attesa dell’ok da parte dei dirigenti romanisti per la partenza verso Milano, le distanze sono minime (ballano circa 500.000€) ma a quanto pare sufficienti a far rinviare di ora in ora la chiusura della trattativa, Florenzi risulta essere carico per la nuova sfida ma spazientito e sorpreso per le difficoltà create dai dirigenti giallorossi. Per quanto riguarda le cifre dell’affare si parla di un diritto di riscatto fissato a circa 4 milioni di euro.                                             Il neo campione d’Europa è fortemente attratto dalla proposta del Milan tant’è che ha rifiutato gli interessamenti dell’Atletico Madrid e del Siviglia di Monchi. Già per domani potrebbe essere previsto il via che gli consentirebbe di effettuare le visite mediche con il Milan e prepararsi per la prima di campionato con i rossoneri.

DUE FRANCESI PER LA MEDIANA

Dopo gli acquisti di Giroud, Maignan e Tourè il Milan sta amplificando la “colonia francese” in quel di Milanello, infatti per sostituire il ruolo lasciato vuoto da Soualinho Meitè i dirigenti rossoneri stanno prepotentemente virando su una vecchia conoscenza rossonera che aveva tanto fatto bene al Milan: Tiemouè Bakayoko, il ventisettenne francese è molto apprezzato da Maldini che più volte ha provato a riportarlo a Milano, il centrocampista del Chelsea è rimasto molto legato al Milan complice anche lo splendido rapporto creato con alcuni giocatori e i tifosi. Non si tratterebbe di un operazione troppo onerosa dal punto di vista finanziario complice il contratto in scadenza nel 2022 e il pochissimo spazio che gli garantirebbe Tuchel.

Oltre a Bakayoko il Milan sta da giorni trattando con il Bordeaux per il talentino classe 2000 Yacine Adli, il giovane centrocampista per cui si è espresso Marco Simone “Per movenze e tocco palla sembra Pirlo” verrebbe al Milan per ricoprire la casella occupata ad oggi da Rade Krunic, un “tutto campista” capace di abbinare quantità e qualità, il Bordeaux chiede circa 10 milioni, la sensazione è che si possa chiudere a 7 + Bonus prima dell’inizio della prossima settimana.

UN MISTER X PER PIOLI

L’identikit per il nuovo trequartista del Milan lo aveva già tracciato Stefano Pioli nella conferenza stampa di inizio stagione del 8 Luglio: “Servono giocatori di qualità in grado di saltare l’uomo”. Da quel giorno tanti i nomi fatti da Isco a James Rodriguez fino ad arrivare a Ilicic, da quello che ci risulta il Milan ha valutato e sta valutando diversi giocatori, il nome più caldo però attualmente è quello di Nikola Vlasic, il croato è ormai in rottura con il suo attuale club (CSKA Mosca) e ha chiesto espressamente di andar via, l’ostacolo però rimane la valutazione che ne fa il club Russo, il CSKA infatti chiede 30 milioni di euro, troppi ritenuti dal Milan che vorrebbe intavolare una trattativa sulla base del prestito con diritto di riscatto, negli ultimi giorni la posizione del club russo si sta leggermente ammorbidendo infatti sarebbe disposto a cederlo in prestito ma soltanto con un prestito oneroso di 10 milioni + 20 di riscatto, il Milan valuta e studia altri nomi non ancora usciti.

 MERCATO IN USCITA

Il Milan si muove anche in uscita e dopo aver piazzato Caldara e Hauge si prepara a salutare anche Conti e Pobega. Per quanto riguarda Conti su di lui c’è un derby di mercato tra Sampdoria e Genoa che vorrebbero rilanciare il terzino che tanto aveva fatto bene con l’Atalanta, Pobega invece è ad un passo dal Torino che lo prenderebbe in prestito secco fino alla prossima stagione, giocatore che potrebbe imparare tanto sotto l’attenta guida di Ivan Juric.

condividi su

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *